Alessandro Mendini nuovo direttore Domus

A partire dal mese di aprile 2010, la rivista di architettura e Design Domus, prevederà una staffetta, affidandola direzione del celebre giornale ad Alessandro Mendini, che ritornerà a coprire questo importante ruolo e ne curerà l’edizione per undici numeri, trascorsii quali, sarà il turno di Joseph Grima, che attualmente è responsabile dei contenuti collegati al web e ai nuovi media

da , il

    Alessandro Mendini

    La notizia diffusa in questi giorni è che a partire dal mese di aprile 2010, la rivista di architettura e Design Domus, prevederà una staffetta, affidandola direzione del celebre giornale ad Alessandro Mendini, che ritornerà a coprire questo importante ruolo e ne curerà l’edizione per undici numeri.

    Trascorsi gli undici numeri, sarà il turno di Joseph Grima, che attualmente è responsabile dei contenuti collegati al web e ai nuovi media.

    
Il suo ritorno a capo della rivista segue la scadenza del triennio alla direzione di Flavio Albanese, attuale direttore.

    Alessandro Mendini riprenderà la direzione della rivista Domus, proprio in coincidenza con il Salone internazionale del Mobile di Milano, accompagnato da un nuovo slogan che celebra “per una nuova utopia”.

    Secondo Medini, tutta la storia delle grandi trasformazioni dell’architettura e del design è stata segnata da nuove utopie, ed è proprio su questa linea di apertura che il prossimo direttore intende procedere.

    L’obiettivo è quello di cercare nel mondo i progetti che mostrano quegli scenari e atteggiamenti dell’abitare, intesi appunto come ricerca positiva del futuro, nuove utopie quindi, ma non più tecniche, solo psicologiche.

    Per Mendini, quindi. La direzione dell’architettura e del design procede verso il concettuale e il filosofico.

    In questo senso la nuova Domus si ricollega alle proprie origini di “Rivista per la casa”, proponendo un progetto grafico, che ricorda vecchie edizioni della rivista, con una impostazione classica e solare delle sequenze, dei testi e delle immagini.

    Foto:

    www.designtalestudio.it