Abbinare i colori delle pareti della cucina: tante idee di design

Abbinare i colori delle pareti della cucina: tante idee di design

Abbinare i colori delle pareti della cucina, tante idee per trasformare lo spazio più vissuto della casa in un angolo di stile e design

da in Arredamento Cucina, Come arredare, Interior Design
Ultimo aggiornamento:

    Abbinare i colori delle pareti della cucina non è difficile, anche perchè entra il gioco il gusto personale. Ognuno può decidere di mescolare colori neutri a tinte più vivaci o di prediligere una sola sfumatura. Tecnicamente quando si ha a che fare con operazioni di questo tipo, dovrebbero essere tenuti in considerazioni tre numeri: 60, 30 e 10. Ciò vuol dire che su uno sfondo uniforme, quello al quale daremo il numero più alto, dovrà essere abbinato un tono che attiri l’attenzione, che emerga sul resto. Il restante 10 sarà destinato a qualche accessorio che deve spiccare in tutto l’ambiente.

    Un ulteriore aiuto per non sbagliare potrebbe essere quello di affidarsi alla ruota dei colori e seguire gli schermi di abbinamento. Utilizzando il rosso e blu, per esempio, l’ambiente cucina sarà molto più stimolante, mentre usando il giallo, il verde o anche il viola si avrà un effetto più rilassante. Altro elemento da non sottovalutare: la scelta delle gradazioni. Può accadere, infatti, che una stanza abbia dei lati più bui rispetto ad altri. Il segreto sta nel riprodurre all’interno dello spazio le gradazioni naturali del mondo esterno: il colore più chiaro sarà usato per il soffitto, quello più scuro per il pavimento, mentre le tinte medie saranno utilizzate per mobili e pareti.

    La cucina è uno degli ambienti più vissuti della casa, per cui colori e arredi vanno scelti con grande attenzione. La scelta del colore viene sempre dallo stile che si vuole dare all’ambiente. Si può restringere il campo tra una composizione sul bianco, una colorata o una che prediliga i toni naturali. Nel caso si decida di optare per un abbinamento total white si punterà al minimalismo e all’eleganza, quindi anche le pareti dovranno essere tinteggiate con un colore candido, anche se non è detto che non si possano inserire accessori e/o soprammobili di diverse tinte. Se al contrario si decide di utilizzare più colori, qualunque sia l’abbinamento sia avrà una soluzione stimolante e attuale.

    I colori, dettaglio molto importante, possono essere usati anche per modificare alcuni piccoli difetti architettonici di un ambiente. Le tinte luminose e chiare aiutano a dilatare uno spazio, quelle più scure accorciano e abbassano il soffitto. Il rosso, almeno in cucina, si consiglia di adattarlo solo per piccole superfici o piccoli dettagli, il giallo per zone poco esposte alla luce, il blu solo per cucine spaziose, magari open space, considerando il suo effetto di restringere gli ambienti.

    431

    Che colore sei? [TEST]

    Domanda 1 di 10

    Gamma di colori: quale preferisci?

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Arredamento CucinaCome arredareInterior Design
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI