5 idee per scegliere la scrivania giusta per uno studente

5 idee per scegliere la scrivania giusta per uno studente

    scrivania giusta

    Ecco 5 idee per scegliere la scrivania giusta per uno studente, in base all’età e ai gusti personali. La scrivania è un elemento che non deve assolutamente mancare nella cameretta di uno studente o comunque in una zona circoscritta della casa. Studiare è il lavoro quotidiano dei nostri figli: sarà quindi doveroso da parte del genitore acquistare una scrivania che risponda perfettamente alle diverse esigenze scolastiche. Ecco allora le 5 idee su come sceglierla per non sbagliare.

    Dai 2 ai 5 anni

    Già dai 2 anni, è bene che i bambini abbiano un luogo apposito, ove svolgere le loro piccole attività. A questa tenera età, non sarà ancora necessaria una vera e propria scrivania ma basterà un semplice tavolo con delle sedie, ove permettere ai più piccoli di impastare, colorare, scrivere e tagliuzzare. In commercio sono comunque disponibili anche le mini scrivanie con rispettive sedute, per chi proprio non volesse rinunciarvi. Più che all’aspetto estetico saranno piuttosto da tenere in considerazione alcune caratteristiche per la loro sicurezza: fondamentale che tavoli e sedie abbiano angoli smussati per limitare i danni delle brutte cadute, che tutti i componenti siano realizzati con materiali atossici e che si tratti di materiali leggeri e facili da spostare ma anche da pulire.

    Dai 5 ai 10 anni

    Con l’inizio della scuola elementare si inizia a fare sul serio. I bambini devono studiare con una certa regolarità e per farlo avranno bisogno di un luogo adeguato e confortevole. Le scrivania per camerette saranno spaziose e ampie, corredate di relativa seduta, che garantisca una perfetta postura. Non dovranno mancare vani e contenitori vari, ove sistemare il materiale scolastico. Da non dimenticare il tocco di colore e di creatività: dopotutto si tratta pur sempre di bambini e la loro voglia di studiare dipenderà anche dagli stimoli visivi.

    Dai 10 ai 13 anni

    Dai 10 ai 13 anni, lo studio si fa più intenso e le ore da trascorrere alla scrivania aumentano. Per organizzare l’angolo studio nella cameretta dei ragazzi sarà fondamentale la scelta della giusta sedia: saranno da preferire i modelli regolabili in altezza, con seduta imbottita e schienale rigido, per assicurare una corretta postura ma anche un certo comfort. Per quanto riguarda la scrivania, questa volta saranno i quasi adolescenti a scegliere modello e accessori vari. Non mancheranno contenitori, cassetti, elementi portaoggetti ma anche qualche quadro e poster per rallegrare l’ambiente.

    Dai 14 ai 18 anni

    Dai 13 anni fino ai 18, inizia il lungo percorso delle scuole superiori. La scrivania sarà sostituita da un vero e proprio tavolo da studio, ove collocare libri, quaderni ma anche il pc. Lo stile di questo angolo studio sarà decisamente più sobrio, in linea con le mutate esigenze dell’adolescente. Saranno perfetti a tal proposito gli arredi in stile nordico, funzionali, semplici ma estremamente attuali. Da non dimenticare una buona illuminazione: molto probabilmente le ore di studio continueranno anche a notte fonda. Un’abat jour o una lampada da terra saranno perfette per creare la giusta atmosfera e illuminare con efficienza l’angolo studio.

    Dai 18 anni in su

    E dopo le superiori? L’impegno sarà ancora più assiduo, in compenso gestito con maggiore autonomia. I ragazzi saranno ormai dei giovani adulti, che si troveranno benissimo a dover svolgere il proprio dovere anche in uno spazio comune. L’importante è che sia tranquillo, poco frequentato e organizzato al massimo. Un ampio piano lavoro, una capiente libreria sospesa, degli sgabelli di design e qualche elemento di tendenza contribuiranno a rendere l’ambiente domestico lo spazio perfetto in cui studiare o lavorare.

    846

    Speciale Natale

    ARTICOLI CORRELATI